Il (mio) posto delle fragole

ImageWeek-end di passeggiate, brunch in città e chiacchiere tra gli scaffali delle librerie su mille possibilità. L’atteso Von Trier, e ancora passeggiate nel ruolo di dogsitter. E a cena le fragole di Bergman, raccolte nel posto che ognuno ha.

Chiudo con qualche paginetta di Proust uno dei fine settimana più rigeneranti da troppo tempo.

L’America mi ha fatto bene. Vorrei aver la forza di raccontarvi tutto, ma ho ancora bisogno di tempo per drenare le emozioni.

Annunci

One Comment on “Il (mio) posto delle fragole”

  1. dida ghini ha detto:

    ma non voglio mica emozioni drenate, io


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...